Cara Europa, siamo 5.447 cittadini della Repubblica Ceca e vorremmo dirti qualcosa.

Cara Europa,

probabilmente avrai sentito le dichiarazioni dei nostri politici e avrai pensato che siamo un po’ ipocriti e che non apprezziamo il fatto di essere parte dell’Unione Europea. Potrebbe sembrare che ci siamo dimenticati del nostro passato doloroso, quando i nostri stesi cittadini hanno dovuto lasciare il paese contro la loro volontà: 80'000 ebrei e 8'000 gitani durante l’olocausto, milioni di tedeschi (molti di loro antifascisti) dopo la guerra; 25'000 cecoslovacchi nel 1948; e quasi 300'000 persone dopo il 1968.

Ti starai chiedendo che cosa è successo al paese che è stato patria di Karel Čapek, Tomáš Garrigue Masaryk e Václav Havel. Quando è che i cechi sono diventati tanto indecisi, scettici e codardi? Che cosa è successo agli ideali di solidarietà, generosità e umanesimo? Ma non ti preoccupare! Il nostro paese non è messo cosi’ male! è solo la impressione che hanno creato i nostri rappresentanti politici.

Ti assicuriamo che ci sentiamo solidali con le persone che hanno perso le loro case, che non sono in grado di crescere ed educare i propri figli e sviluppare le proprie abilità intellettuali in un ambiente pacifico. In breve, persone che non possono vivere una vita normale. Anche noi, come te, proviamo vergogna di fronte alla reazione e inezia dei nostri governi. Per questo abbiamo deciso di agire per conto nostro.

Centinaia di noi sono andati ad aiutare le persone che si trovano in pericolo di vita imminente. Ci avrai visti a Vámosszabadi, Röszke, Horgos, Győr, Szeged, Tovarnik, Beli Manastir… Migliaia di cechi hanno fornito aiuto materiale, finanziario e logistico. Migliaia di altri cechi hanno inviato vestiti, coperte, cibo e soldi. E stiamo offrendo alloggio e lavoro a coloro che arrivano in Repubblica Ceca.

Siamo europei delusi dell’atteggiamento insofferente del nostro governo che non vuole ammettere a se stesso nè ai propri cittadini che a poche centinaia di chilometri dal nostro confine c’è una situazione disastrosa che finora non è precipitata in una catastrofe umanitaria solo grazie all’azione di volontari e ONG. Le strutture statali, come l’esercito, la protezione civile e le squadre di emergenza continuano a non fare nulla e aspettare. Non siamo sicuri di che cosa stiano aspettando.

Siamo imbarazzati di fronte all’atteggiamento delle autorità ceche nei confronti delle persone che si trovano nel territorio del nostro paese e che sono trattati in maniera che non è assolutamente coerente con le convenzioni internazionali. Speriamo che il trattenimento e l’incarcerazione delle persone che sono in viaggio verso la libertà sia avvenuto a causa di una valutazione erronea della situazione, della mancanza d'informazione e di una paura esagerata, e non a causa di malizia.

Caro governo ceco, caro presidente, smettete di aver paura. Per favore, dite alle persone, la cui cultura è vicina alla nostra più di quello che vogliate ammettere, che non sono nostri nemici. Non trattateli come delinquenti. Cominciamo a lavorare insieme per trovare la maniera migliore per aiutarli. Se vogliamo essere educati, colti e generosi, dobbiamo dimostrare questo atteggiamento nei confronti delle persone in crisi. Non abbiate paura, non vi lasciamo tutto il lavoro: ci sono molte cose che possiamo fare per voi in modo tale che vi rimangano le forze per risolvere i seri problemi politici che minacciano l’Europa.

Cara Europa, non perdere fede in noi. Ti assicuriamo che possiamo fare grandi cose!

Cordiali saluti,
I cittadini della Repubblica Ceca

Michal Berg

uomo d'affari e consigliere per il Partito dei Verdi

Barbora Antonová

Presidente dal vivo Brno

Tereza Semotamová

traduttore

Stanislav Biler

sociologo

Matěj Hollan

Vice Sindaco di Brno

Adam Hrubý

Informatik

Jana Hanková

insegnante

Tomáš Wünsch

Dipartimento speciale

František Sněhota

studente

Vladimír Polanecký

economista

Lucie Culková

congedo di maternità

Radim Hanák

assistente legale

Hana Houšková

assistente sociale

Barbora Bláhová

docente

Jitka Zlatuskova

in casa

Jaroslav Baudis

pensionato

Zuzana Orsagova

guidare

Vladimír Lechnýř

contadino

Marie Kecová

pensionato

Marta Madejova

economista

Magdalena Hochfeld

insegnante di scuola

Anna Šenková

lavoratore

Hana Křížová

assistente sociale

Dominik Strouhal

studente

Noemi Sáričková

studente

Luboš Sál

studente

Drahomíra Valentová

curatore

Vincenc Bouček

studente

Petr Firbas

pensionato

Petr Řeháček

programmatore

Přemysl Mácha

insegnante

Vladislava Rychliková

amministrazione

Marek Fencl

Processo Specialist.

Jakub Fafílek

progettista

Barbora Fafílková

studente

Aleš Hrdlička

chimico

Kateřina Rešlová

studente

Jan Florian

programmatore

Kateřina Soudková

docente

Karel Kostroun

revisore interno

František Ryšánek

invecchiamento secchione IT

Věra Firbasová

madre e nonna

Antonín Mraz

tecnico

Zdenek Dominek

medico

Karolína Pečenková

cantante e mamma

Marie Černá

mamma

Jiří Černý

progettista

Petr Kulíšek

lo sviluppo rurale

Kateřina Čapounová

consulente PR

Michal Moravec

Direttore del centro culturale

Michaela Pácaltová

studente

Lucie Arendacká

studente

Antonín Zachoval

studente

Lukáš Nádvorník

fisico

Zdeňka Malínská

grafico

Miroslav Kudrna

calendarer

Michal Vokáč

consulente SW

Lukáš Hermann

consulente IT

Alžběta Marková

studente

Filip Šanca

studente di filologia e traduttore

Jan Karásek

ingegnere di sistema informatico

Jitka Zábranská

coltivatore di ortaggi biologici

Petra Kouřimská

amministrazione

Lukáš Houba

produttore

Zuzana Foitová

medico

Leo Beneš

programmatore

Vladimír Urban

amministratore IT

Josef Raška

programmatore

Barbora Kukrechtová

studente

Vanda Marečková

madre

Andrea Knorova

Revenue Manager ha

Michaela Rychtecká

docente GRV

Adéla Nešporová

RD

Šárka Ondráčková

insegnante

Jiří Čech

progettista

Kristýna Hovořáková

studente

Matyáš Škvor

studente

Milos Vanuch

Lavoratore autonomo

Ondřej Lochman

sindaco

Martina Laušmanová

madre

Tereza Freidingerová

migracioložka

Vít Groesl

studente

Renáta Králová

produzione

Jana Chroustovská

assistente insegnante

Monika Pospíšilová

mamma

Jan Valášek

studente

Daniela Cachová

insegnante

Barbora Sodomková Hájková

madre

Rom Kostřica

produttore di mobili

Kryštof Rataj

studente

Anežka Beránková

studente

Anna Černohlávková

insegnante

Lucie Albrechtová

avvocato

Ludmila Vařeková

chimico

Radek Jandera

ODB. Assistant all'università

Ondřej Preclík

software Architect

Jan Režný

TPS specialista

Antonín Srp

studente Charles University

Alžběta Dvořáková

moglie e madre

Vlasta Řezníková

assistente di ricerca

David Vertich

UFARD

Daniel Faust Jenšík

precettore

Jaroslava Švadlenková

contabile

Miroslav Fojta

Ricercatore, insegnante

Jakub Duda

studente

Eva Kratochvílová

su Mateřské

Silvie Ihnatolová

PR / Fundraising

Jana Čechová

economista

Karel Zapletal

I driver in preparazione

Jiřina Marková

receptionist

Martina Jánišová

congedo di maternità

Jindra Maresova

tc sul congedo parentale

Martina Formánková

studente

Jan Zaiml

tecnico di laboratorio di taratura

Kateřina Rezková

ambientalista

Kristýna Bolomská

madre

Helena Brtnická

paesaggista, artista, gioielliere

Zdenka Dudová

AVCR ricerca di base

Tomáš Morysek

avvocato

Jiřina Gondová

md

Veronika Šípová

medico

Ondřej Mikula

biologo

Adéla Hamplová

educatore ambientale

Julie Jelínková

fisioterapista

Hanka Kutmanová

musicista

Bohdana Goliášová

lector

Martina Svozilová

Madre a tempo indeterminato

Michal Macek

fisico

Karel Zapletal

metrologo

Lucie Krejčová

studente

Pavel Klíma

preside

Alexandra Brunnerova

Tour Guide

Martin Polreich

studente

Jaroslava Kubátová

Professore Associato

Kamila Hrušková

studente

Olga Bakrlíková

donna d'affari

Libor Vaněk

web Architect

Barbora Pospíšilová

contabile

Hana Žďárská

responsabile commerciale

Lida Ptackova

Orientalistka

Ida Vohryzková

insegnante

Katerina Lukesova

insegnante

Dorothea Tkadlečková

studente

Otto Pokorný

studente

Marta Zaimlová

insegnante di educazione speciale, bambino comportamentale

Gabriela Ooi

docente

Jana Hovězáková

tecnico medico

Magdalena Sodomková

reporter

Jelena Barnokyová

Assistente sociale in slubách

Magdalena Skonecká

Lavoratore autonomo

Jarmila Charfreitagová

un traduttore

Alžběta Zapletalová

assistente di laboratorio

Zdeněk Brabec

programmatore

Martin Tollar

impiegato

Daniel Kratochvil

insegnante

Eva Kratochvilová

insegnante

jan olsansky

uomo d'affari

Jaroslav Mikeš

operazione di fresatura CNC

Andrea camara

specialista delle risorse umane a Londra

Michael Sochor

Student FF UK

Radek Holodňák

presidente della locale associazione Pirati Zatec

Hana Pospíšilová

specialista di marketing

Lukáš Schejbal

programmatore

Radim Lainka

studente

Libuše Chládková

impiegato

Vjačeslav Iljašenko

akad.malíř

Jan Koubek

funzionario

David Šmehlík

consulente di marketing online

Josef Bláhovec

coltivatore

Jan Soukup

architetto

Tereza Strmisková

produzione

Petr Nosek

consulente immobiliare

Jan Koutný

studente

Lambrini Chaciosova

assistente

Veronika Konecna

studenti religioni

Pavel Rybář

studente

Jakub Spáčil

studente

Jan Hrudka

medico

Ondřej Mašek

grafico

Hana Vostřelová

studente

Barbara Tranová

assistente sociale

Markéta Vybíralová

Organizzazione di tour di concerti

Zuzana Kostřicová

mamma

Kateřina Stachová

studente

Jan Keal

orafo

Anna Popelková

studente

Kristýna Trnková

studente universitario

Anqi Xu

studente

David Young

insegnante

Vanessa Soueldanova

studente

Petr Melka

studente

Jana Bernátová

Traveller e HR Specialist

Jana Průšová

insegnante

Natalia Benish-Kalná

studente

Daniel Mele

musicista

Daniela Němcová

donna d'affari

Karla Hlaváčová

studente

Gabriela Benish-Kalná

studente

Kate Spacek

Coordinatore del Progetto

Claire Giffen

insegnante